Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

Gli gnocchi della tradizione: ricotta, castagne, zucca

Gli gnocchi della tradizione: ricotta, castagne, zucca


Eliminare il glutine dalla propria alimentazione non significa eliminare piatti golosi e saporiti. Come gli gnocchi, che si possono preparare giocando con farine alternative e ingredienti diversi.

Nella puntata scorsa abbiamo visto come preparare gli gnocchi classici, oggi invece aumentiamo il gusto con ricotta, castagne, zucca, polenta.


Per gli gnocchi di ricotta, gli ingredienti sono semplici: 800 g di spinaci, 500 di ricotta, 50 g di grana grattugiato e 80 g di farina senza glutine. 


Si lessano e si strizzano gli spinaci e si frullano con gli altri ingredienti, unendo un uovo, sale e pepe. 


Con il composto si formano dei cilindretti che poi vanno tagliati a pezzetti, ottenendo gli gnocchi. 


Per quelli di castagne occorrono 800 g di patate, 200 g di castagne lesse sbucciate, 2 tuorli e 150 g di farina senza glutine. 


Si procede cuocendo le patate come per gli gnocchi di patate classici, amalgamando poi il purè con la farina e con le castagne, a loro volta passate allo schiacciapatate. 


Si sala e si impasta il tutto con i tuorli e la farina. 


Ancora, gli gnocchi di zucca: 500 g di zucca gialla tagliata a pezzi, da cuocere in forno a 160 °C per un’ora circa. 


La si passa al setaccio e si amalgama la polpa con 200 g di farina di riso, un uovo e un pizzico di sale. Gli gnocchi vanno formati con un cucchiaio e tuffati subito in acqua bollente salata.


da la cucina italiana
Adbox

@templatesyard