Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

Come fare gli gnocchi senza glutine: I classici, di patate

Come fare gli gnocchi senza glutine: I classici, di patate


Eliminare il glutine dalla propria alimentazione non significa eliminare piatti golosi e saporiti. Come gli gnocchi, che si possono preparare giocando con farine alternative e ingredienti diversi




Chi è celiaco deve semplicemente sostituire la farina classica con farine alternative, quella deglutinata e quella di riso su tutte, per ottenere risultati appetitosi.

I classici, di patate


Gli gnocchi per antonomasia. Si realizzano con 800 g di patate farinose e 200 g di farina deglutinata, oppure di farina di riso (o ancora un mix di farina di riso e fecola), procedendo come per i normali gnocchi di patate: si lessano le patate con la buccia in acqua salata inizialmente fredda, si scolano e si sbucciano ancora calde. 

Si passano quindi allo schiacciapatate, lasciando cadere il purè sul piano da lavoro infarinato con farina senza glutine. 

Si unisce la farina deglutinata (o quella di riso), un uovo, poco sale e si impasta fino a ottenere un composto liscio. Si formano i classici filoncini e si tagliano a tocchetti. 

Gli gnocchi così preparati vanno cotti in abbondante acqua bollente salata e sgocciolati non appena salgono a galla. 

Per condirli, semplicemente burro e salvia, sugo di pomodoro o di funghi, ragù, sugo ai formaggi… non ci sono regole, qui qualche esempio.

da La Cucina Italiana
Adbox

@templatesyard