Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

La Quinoa, perchè fa bene: tutti i benefici e come cucinarla

La Quinoa, perchè fa bene: tutti i benefici e come cucinarla


Questo è uno pseudo cereale dalle numerose proprietà, che lo rendono un prezioso alleato della salute e anche molto gustoso, lo avevamo presentato brevemente nella carrellata dei Cereali senza glutine, ma è necessario fare un approfondimento



Era considerata dagli antichi Inca “la madre di tutti i semi” perché ricca di proprietà per l’intero organismo. Oggi viene consumata comunemente anche nelle nostre ricette. La quinoa (Chenopodium quinoa) è un alimento ipocalorico e privo di glutine (per questo adatto anche ai celiaci).

Viene definito uno pseudo cereale perché non appartiene alla famiglia dei comuni cereali me è assimilata a questi per la sua composizione.

Si tratta di una pianta originaria del Sud America che cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri soprattutto in Bolivia e in Perù dove la sua coltivazione avviene ancora secondo metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione.

Oltre a essere gluten-free la quinoa è anche una preziosa fonte di proteine e di fibre, e di sali minerali come calcio e ferro. Contiene, inoltre, tutti i nove aminoacidi essenziali necessari al funzionamento dell’organismo.

Tutte le ricette a base di Quinoa

La ricerca scientifica negli ultimi anni si è mostrata molto interessata ad approfondire i benefici che la quinoa apporta all'organismo.

Scopriamo insieme quali sono quelli che la scienza ha confermato, attraverso i consigli nutrizionali del dott. Marty Fierro.

“Esistono più di 200 varietà di quinoa. Quella più comune è la Quinoa Real perché, contenendo un basso quantitativo di saponine (sostanze amare contenute alcuni vegetali), risulta più dolce e gustosa. In commercio troviamo più facilmente tre tipi di quinoa che si distinguono per il colore: giallo, rosso e nero. Ma vediamo quali sono i benefici riconosciuti di questo pseudo cereale:

Ha un potere saziante oltre a essere poco calorico, perfetto, quindi, per le diete ipocaloriche;
  • Non aumentando l’indice glicemico, è consigliato ai diabetici;
  • Essendo ricco di fibre riduce l’acidità gastrica;
  • Non contenendo glutine, è consigliata ai celiaci;
  • Essendo ricca di antiossidanti, riduce il rischio di malattie cardiovascolari;
  • Migliora la funzionalità del metabolismo;
Contiene ferro, calcio, magnesio, proteine a elevato valore biologico e i nove aminoacidi essenziali, necessari al funzionamento dell’organismo.

da Napoli Today



Iscriviti

* indicates required


Adbox

@templatesyard