Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

Chips con farina di ceci e rosmarino: finger food goloso e vegano

Chips con farina di ceci e rosmarino: finger food goloso e vegano


Le chips con farina di ceci e rosmarino sono un perfetto finger food goloso, croccante e vegano. Scopriamo come prepararle in poco tempo.



Le chips con farina di ceci e rosmarino sono un delizioso finger food perfette da gustare con un fresco aperitivo o come snack quando la fame ci sorprende.

A forma di bastoncini sottili e croccanti assomigliano nell’aspetto alle classiche patatine fritte, ma a differenza di queste sono cotte in forno e realizzate con la farina di ceci mischiata a quella di mais. 

Una ricetta light e vegana ma golosa al tempo stesso, talmente buona che sparirà in quattro e quattr’otto. Scopriamo come prepararla in poche mosse.

Particolarmente adatte anche ai bambini se sostituite ai classici snack ricchi di grassi che spesso consumano davanti alla tv o per spezzare la fame, le chips con farina di ceci conquisteranno i palati di tutta la famiglia.

Realizzate con un impasto che somiglia molto alla polenta queste chips risulteranno anche leggerissime perché cotte in forno. Ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 600 g di acqua
  • 100 g di farina di ceci
  • 50 g di farina di mais (tipo fioretto)
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cucchiaino di sale grosso
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

Iniziamo miscelando le due farine, quella di ceci e quella di mais. Quindi riempiamo una pentola d’acqua e portiamo ad ebollizione, aggiungendo il sale e poi il rosmarino tagliato fine.

Quando iniziano a formarsi le bollicine e l’acqua ha raggiunto l’ebollizione aggiungiamo le due farine insieme e amalgamiamo con la frusta per evitare la formazione di grumi, se dovessero formarsi basterà frullare il composto con un minipimer.

In poco vedremo come il composto si solidificherà. Cuociamo per circa 2 minuti e giriamolo con un cucchiaio di legno, come la polenta, finché non si addensa.

A questo punto trasferiamo il composto su una teglia precedentemente unta con olio ed eventualmente ricoperta con della carta da forno.

Distribuiamo l’impasto in modo uniforme con uno spessore di 6-7 millimetri. Quindi lasciamolo raffreddare. In circa 10 minuti dovrebbe diventare solido.

A questo punto capovolgiamo la teglia con l’impasto su un piano di lavoro e con un coltello affilato e unto iniziamo a creare le chips. Le striscioline devono essere della larghezza di circa 7 millimetri.

Se le taglieremo troppo larghe perderanno di croccantezza, mentre se saranno più strette rischieranno di rompersi o bruciarsi.

Man mano che le tagliamo disponiamole in una teglia unta d’olio o ricoperta con della carta da forno. Quindi inforniamo a 200° C per 30 minuti. Dopo circa 25 minuti, o se vediamo che iniziano ad abbrustolirsi troppo, giriamo le nostre chips muovendole con un cucchiaio.

Una volta cotta dovranno risultare dorate e croccanti. Quindi sforniamo e lasciamo intiepidire. A questo punto possiamo servire.

da chedonna



Iscriviti

* indicates required


Adbox

@templatesyard