Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

I cereali senza glutine - il Miglio

I cereali senza glutine - il Miglio

I cereali senza glutine comprendono, tra gli altri, il mais, il riso, il miglio, l’avena e il teff oltre agli pseudocereali, cioè grano saraceno e quinoa.

Per alcuni abbiamo già parlato in maniera diffusa, altri li abbiamo trascurati, è arrivato il momento di approfondire.

Chi soffre di celiachia deve includere questi cereali nella propria alimentazione quotidiana. Le persone intolleranti al glutine possono inoltre consumare l’avena, purché sia certificata senza glutine.

I cereali privi di glutine ovviamente non sono destinati solo alle persone celiache, ma possono essere consumati da tutti. La regola più importante alla base di una sana alimentazione è infatti quella di variare spesso gli alimenti, e questo vale anche per i cereali.

In passato il miglio (Panicum miliaceum) era utilizzato soprattutto per l’alimentazione degli animali da allevamento, ma di recente l’uso di questo cereale per l’alimentazione umana è stato rivalutato soprattutto perché i chicchi decorticati del miglio non contengono glutine, dunque il loro consumo è indicato in chi soffre di celiachia.

Introdurre il miglio nella dieta è utile per tutti poiché i chicchi di questo cereale minore sono ricchi di carboidrati complessi facilmente digeribili anche da bambini, anziani, donne in gravidanza e in tutte le situazioni in cui la digestione è rallentata o difficoltosa.




Iscriviti

* indicates required


Adbox

@templatesyard