Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

Amaranto: le sue proprietà e come si cucina

Amaranto: le sue proprietà e come si cucina

L'amaranto è una pianta che conta diverse specie appartenente alla famiglia delle Amarantacee. Tra le origini del suo nome c’è il greco amarantos che letteralmente significa “che non appassisce”. Scopriamo meglio le sue proprietà e i valori nutrizionali.



Personalmente non ho ancora cucinato l'amaranto, per cui ho deciso di documentarmi prima e poi iniziare a preparare qualcosa. Sebbene l'amaranto, come vedremo, sia indicato per l'alimentazione dei bambini, il difficile è farglielo mangiare. Non ha esattamente il colore del riso... che pure anche il riso...

Le proprietà dell'amaranto

L’amaranto è completamente privo di glutine, è quindi un alimento adatto a chi soffre di celiachia.

Essendo molto ricco di fibre e particolarmente digeribile, è adatto anche all'alimentazione di bambini piccoli e anziani.

È molto ricco di proteine di alta qualità ed è un valido alleato per chi decide di seguire un regime alimentare privo di carne e di derivati animali.

Contiene un contenuto elevatissimo di lisina e garantisce un ottimo apporto di ferro, calcio, fosforo e magnesio.

L'amaranto è definito pseudo cereale e rappresenta una valida alternativa ai cereali.

Come si prepara

La cottura di questo alimento avviene in acqua bollente e deve proseguire per circa 30-40 minuti, ovvero fino a quando i chicchi  saranno morbidi.

Non è necessario tenerlo in ammollo  prima della cottura, occorre solo sciacquarlo un  con acqua fredda.

E’ l’ideale per preparare  zuppe e  minestre.

L’abbinamento migliore è con gli ortaggi e i legumi. Da evitare invece di consumarlo insieme alle  proteine animali, come latticini e carni, perché risulterebbe

Curiosità sull'amaranto
  • L’amaranto è stato considerato sacro da molte popolazioni. Gli antichi romani credevano che allontanasse sfortuna e invidia. I greci pensavano che fosse la pianta dell'amicizia e di tutti i sentimenti eterni.
  • Tra il diciasettesimo e il diciannovesimo secolo è stato utilizzato come ornamento per i vestiti perché gli veniva attribuito il potere di donare benessere fisico.
  • Le foglie dell’amaranto sono molto più ricche di ferro dei semi (già comunque molto ricchi) e possono essere cucinate con le stesse modalità degli spinaci.
Dicono di lui

Secondo gli studi effettuati sulle antiche popolazioni dell'America centrale, l'amaranto era, insieme a mais e quinoa, l'alimento fondamentale per Aztechi ed Incas.

Si tratta quindi di un cibo utilizzato sin da tempi antichissimi anche se, per molti anni, è stato messo nel dimenticatoio.

Riscoperto negli anni Sessanta negli Stati Uniti, oggi viene coltivato in tutto il mondo.

Ricchissimo di nutrienti, le sue proprietà sono ancora poco conosciute in alcuni Paesi, tra cui l’Italia. Viene utilizzato anche a scopo ornamentale.

Informazioni prese da WDonna e Cure naturali




Iscriviti

* indicates required


Adbox

@templatesyard