Ricette, ma soprattutto consigli, racconti e segnalazioni di dove poter mangiare senza problemi e di conseguenza vivere meglio

Come fare il panettone senza glutine




Il Natale alle porte ci fa subito pensare ai classici dolci delle festività, panettone e pandoro in primis, ed alle tante variazioni di gusto oramai disponibili anche sugli scaffali della grande distribuzione.

Ancor prima di scegliere il gusto però, in alcuni casi, c’è bisogno di capire con quali ingredienti è stato preparato un panettone.


Per chi soffre di celiachia infatti non c’è differenza tra i vari gusti, perché assume grande importanza il tipo di farina utilizzato nella ricetta.

A tal proposito ho trovato una ricetta senza glutine per poter realizzare a casa un perfetto panettone, che, onestamente, devo ancora provare. Per adesso ho provato solo a fra l'impasto col Bimby, pigro che sono.

Ingredienti

335 g di farina senza glutine per lievitati
200 g di acqua
125 g di zucchero
125 g di burro
80 g di uvetta
80 g di canditi
40 g di lievito naturale fresco
5 g di sale
2 uova
1 bacca di vaniglia
1 fiala di aroma all’arancia
Preparazione


Sbriciolare il lievito e scioglierlo in 200 grammi di acqua.

Ammorbidire l’uvetta in poca acqua tiepida, quindi scolarla e strizzarla.

Ammorbidire in una ciotola il burro tagliato a pezzetti, quindi amalgamare con una frutta elettrica o a mano lo zucchero precedentemente tritato finemente e setacciato, fino ad ottenere una crema omogenea.

Setacciare la farina (occorre acquistare una farina senza glutine adatta alla lavorazione di lievitati) e disporla a fontana sul piano di lavoro. Versare al centro la crema di burro e zucchero precedentemente ottenuta.

Rompere le uova e sbatterle con un pizzico di sale, quindi aggiungere i semi della bacca di vaniglia e l’acqua contenente il lievito sciolto, versando il tutto al centro della farina. Coprire con poca farina alla volta gli ingredienti versati al centro e lavorare bene l’impasto per ottenere una consistenza liscia ed omogenea.

A questo punto aggiungere anche i canditi e l’uvetta, ed impastare per altri 5 minuti per amalgamare bene gli ingredienti.

Lasciar riposare l’impasto per 10 minuti, poi versarlo nello stampo metallico per il panettone, precedentemente imburrato e infarinato (alto 9 cm e del diametro di 16 cm). Lasciar lievitare fino a quando l’impasto avrà raddoppiato il proprio volume, o comunque quando avrà raggiunto il bordo dello stampo.

Praticare un taglio a croce sulla superficie dell’impasto, adagiare un pezzetto di burro, spennellare con un po’ di tuorlo d’uovo sbattuto e cuocere nella parte bassa del forno a 150 °C per 45 minuti circa, stando attenti a non aprire il forno prima che siano trascorsi almeno 25 minuti dall’inizio della cottura.

Verificare la cottura inserendo uno stecchino al centro del panettone (dovrà uscire perfettamente asciutto), quindi togliere dal forno, capovolgere, infilzarlo con un ferro da maglia e lasciar raffreddare per almeno un paio di ore, per far uscire tutta l’umidità.

Da il Giornale del Cibo




Iscriviti

* indicates required


Adbox

@templatesyard